Differenze tra cialde e capsule

Sul mercato esistono diverse macchine da caffé che si differenziano per molti aspetti (grandezza, colori, pressione, costi, materiali, qualitá del caffé erogato, etc..). La differenza forse maggiore é data dalla tipologia: ci sono infatti macchine da caffè per caffé già macinato o in polvere (che funzionano alle volte anche con le cialde), macchine per caffé in grani (che macinano quindi al loro interno il caffè) e le macchine da caffè espresso con cialde e con capsule. Qui tratteremo della questione: qual’è la differenza fra le cialde e le capsule? Conviene più una o l’altra? Quali sono esattamente le caratteristiche di ciascuna? Ci siamo posti queste domande per accontentare tutti quegli utenti a cui le cialde e le capsule possono sembrare simili, mentre invece da un piccolo dettaglio di ciascuna dipende una grande percentuale del gusto del nostro caffè. Infatti ci sono sostanziali differenze tra le capsule e le cialde, non solo per motivi di aroma ma anche di carattere ecologico. In questa pagina troverete tutte le informazioni riguardo le differenze tra cialde e capsule per macchine da caffè.

cialde o capsule

Cialde e capsule: cosa sono

Iniziamo ponendo l’attenzione su cosa siano le capsule e cosa siano le cialde. Entrambi sono sistemi monodose per espresso ma totalmente differenti. Vediamo per prima cosa dunque, le differenze fra una capsula e una cialda:

  • La capsula è composta da materiale plastico e spesso da alluminio, contenente una dose di polvere di caffè macinato. In realtà esistono capsule formate sia da plastica che da allumunio, quelle solo di plastica, quelle solo di alluminio e quelle “biodegradabili“” di ultima generazione che vedremo più avanti. Inizialmente le capsule rispondevano ad un mercato molto chiuso dove ogni marca aveva la sua linea di capsule e vi era una totale assenza di produttori di capsule “compatibili“. Oggi fortunatamente ci sono molte aziende produttrici di caffé (e non solo) che si sono lanciate nella produzione di capsule appunto compatibili: comprando quindi (ad esempio) una macchina del caffè a capsule Nespresso, non si è tenuti ad usare le capsule della Nespresso, ma Kimbo, Vergnano, Trombetta, etc..
  • La cialda invece è una dose di caffè macinato e pressato, racchiusa tra due fogli di carta-filtro (una sorta di bustina per il thè): quindi non alluminio e plastica, ma carta. Le cialde si possono usare sia con macchine da caffé create appositamente per le cialde che con le “normali” macchine da caffé che processano il caffé macinato (ma, attenzione: non tutte!).

Capsule e cialde sono entrambi formati da una dose di caffè usa e getta da utilizzare per un uso alla volta ma ciò come abbiamo sinteticamente visto non vuol dire che siano la stessa cosa anche se spesso cialda e capsule vengono a significare per molti la stessa cosa se non uno sinonimo dell’altro. Aggiungiamo che il prezzo è di sicuro un’altra componente che le differenzia : infatti i prezzi delle cialde differiscono rispetto ai prezzi delle capsule di caffè in quanto le cialde hanno solitamente un prezzo variabile da 20 a 30 euro al Kg, mentre i prezzi delle capsule di caffè variano tra i 40 e i 50 euro al Kg.

Le cialde nel dettaglio

Le cialde, come le capsule, sono acquistabili anche al supermercato in un’ampia gamma di offerte di diverse marche,esse non sono sigillate come le capsule ma porose.

cialde
Le cialde sono confezionate singolarmente in atmosfera protettiva, sono flessibili (le capsule, invece, molto rigide) e sono facili da usare come d’altronde anche le capsule): sono in questo, infatti, molto simili alle capsule (se ne inserisce una e si preme il bottone). La differenza sta nel “dopo”: una volta usata, la capsula viene infatti espulsa in un contenitore apposito che ne può raccogliere 5-20, a seconda della grandezza.
Nel caso delle cialde, queste vengono inserite nel portafiltro (il “manico” della macchina da caffè che accoglie il caffè stesso) e, una volta usate, devono essere rimosse e gettate manualmente nel cestino.
Inoltre, trattandosi solamente di caffé e carta filtrante, sono biodegradabili e compostabili, con un impatto sull’ambiente minimo.

Sistema E.S.E. (Easy Serving Espresso)

Cos’è l‘E.S.E.? Perchè lo citiamo? Perchè quando si parla di qualità del caffè (e sottolineamo di caffè con cialde), di libera scelta del consumatore e di sicurezza allo stesso tempo di quello che si compra, E.S.E. allora è da conoscere per garantire tutto questo.
Acronimo di “Easy Serving Espresso”, l’E.S.E., è quello standard industriale internazionale che semplifica la preparazione di un caffè espresso attraverso l’utilizzo del “serving”, che consiste in cialde preconfezionate di 7 grammi di caffè macinato, pressato e chiuso tra due sottili strati di carta filtrante. L’E.S.E. è l’unico sistema “aperto” nel settore del caffè espresso con le cialde in carta: si basa infatti sulla compatibilità di diversi marchi e modelli di macchine per espresso, di diverse fasce di prezzo. L’E.S.E. vi garantisce qualità e libertà di scelta, abbinando tra loro due marchi E.S.E.: il produttore di macchine per espresso e il produttore delle cialde. Qualche nome di chi partecipa al consorzio E.S.E: Lavazza, Illy, Nestlè, Krups, Saeco, De’Longhi, Cimbali e diversi altri. Il marchio “Easy Serving Espresso” presente sulle macchine per espresso e sulle confezioni di caffè consente al consumatore di identificare la compatibilità tra i due prodotti e di essere quindi rassicurato nelle proprie scelte.

Le capsule

Veniamo adesso alle capsule. Le capsule hanno forma cilindrica, formate da involucro rigido (di plastica o di alluminio, o tutte e due).
Il fatto di essere sigillate (al contrario delle cialde, che sono “porose”) aiuta a conservare l’aroma tipico del caffé e a renderle inattaccabili all’umiditá e al calore. Non che faccia troppa differenza, ma nel caso vogliate conservarle (ad esempio) in un ambiente umido, le capsule potranno proteggere la polvere di caffé per lunghi periodi, dato che sono sigillate.

capsule

Le capsule di caffè hanno un contenuto di caffè che varia a seconda del tipo di capsula e può andare dai 5 ai 7 grammi per capsula. Guardando l’aspetto ecologico le capsule, (sia che esse siano in plastica o in alluminio) sono difficili da riciclare. La difficoltà di riciclabilità è legato al fatto che sono spesso prodotte con due materiali (plastica e alluminio) e contengono un elemento (la polvere di caffé usata, che rimane nella capsula) che andrebbe separato dal resto. In realtà alcune case produttrici da qualche anno producono delle capsule biodegradabili e quindi riciclabili a tutti gli effetti e in maniera più semplice, ma dobbiamo dire che al momento sono una minoranza. Le capsule dovrebbero essere gettate nei rifiuti indifferenziati (non sono ancora considerate “imballaggi”) e le loro destinazioni saranno quindi discariche e inceneritori. Vediamo le differenze di riciclabilità fra capsule di plastica, alluminio e biodegradabili:

  • Capsule in alluminio: qui già esiste una soluzione: ad esempio Nespresso, ha già una soluzione per il loro smaltimento e cioè il progetto Ecolaboration per il reciclo al 100% dell’alluminio delle capsule Nespresso. Qui trovate il link al sito della CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) dove potrete informarvi su cosa preveda questo progetto
  • Capsule in plastica , come quelle in alluminio, finiscono anche loro nella raccolta indifferenziata. Secondo una inchiesta di Report del 7.04.14, la Lavazza produce più di 2 miliardi di capsule all’anno e tutte finiscono tra i rifiuti indifferenziati. Pare che la Lavazza stia pensando ad un sistema che possa permettere il riciclo di queste capsule.
  • Capsule biodegradabili: le capsule “biodegradabili” sono realizzate una azienda italiana, la Novamont, e sono disponibili sul mercato già dal 2013. Le capsule biodegradabili permettono di gettare sia l’involucro che i residui di caffè direttamente nell’umido. Le capsule biodegradabili di Novamont sono composta da una bioplastica di derivazione vegetale che permette di ridurre il ricorso a materie prime non rinnovabili per la loro produzione.


Il processo di riciclo delle capsule Nespresso

Cialde e capsule: la differenza nel gusto

La differenza della qualità del caffè fra cialda e capsula non è così grande, diciamo pure che è principalmente una questione di gusto personale. Le capsule, tarate esattamente per l’attrezzatura ad esse dedicata, riscuotono indubbiamente molti consensi. Le cialde, abbinate ad una macchina adeguata, ugualmente alle capsule non tradiscono le aspettative di qualità. C’è da dire che il discorso verte dunque più sul gusto personale e a nostro avviso il tipo di sistema utilizzato, cialde o capsule, è indipendente dal gusto finale che dipende anche dalla qualità della macchina e dalla miscela utilizzata.

Conclusioni

Dunque abbiamo cercato di sintetizzarvi le differenze fra le capsule e le cialde: resta dunque arduo decidere se non per specifiche scelte personali tra una cialda e una capsula, per esempio se ci affidiamo al nostro spirito ambientalista la scelta potrebbe essere tesa più verso le cialde, solo per un motivo di riciclo più veloce rispetto a quello delle capsule.
Per quel che riguarda il gusto, non possiamo dire che ci sia molta differenza: molto dipende dal gusto personale e non sembra si possa dire che una sia migliore dell’altra.
Il costo poi pende anche a favore delle cialde: la differenza non è abissale, ma interessante se si fanno piú caffè al giorno. Stessa cosa per l’impatto ambientale, che è anche in questo caso a favore delle cialde.
Sulla durata nel tempo, le capsule battono invece le cialde: la sigillatura le rende più durevoli nel tempo e mantiene inalterato l’aroma del caffè più a lungo.
Insomma, noi vi abbiamo descritto le differenze: a voi la scelta!

52 commenti su “Differenze tra cialde e capsule

  1. E’ possibile usare capsule compatibili con macchie Nespresso senza attentare alla funzioalità della macchina? In ambiente Nespresso me l’hanno sconsigliato spiegando che le capsule compatibili, avendo il guscio in plastica impongono un maggior sforzo alle levetta che deve perforarle. Esistono compatibili tutte in alluminio? Grazie

    1. Ciao Gian Aldo,

      per quanto ne sappiamo noi le capsule compatibili sono in materiale plastico e non in alluminio (motivo che contribuisce al loro prezzo inferiore!). Ad ogni modo, è vero che a lungo andare la macchina può risentire dell’usura in maniera più veloce rispetto ad una macchina dove si usano solo capsule del produttore; tantissimi utenti fanno uso di compatibili e si trovano bene ma a dirti la verità noi non abbiamo mai provato di persona.

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffe.net

  2. Ho notato che tutte le capsule su solo lato hanno i puntini, concepiti forse per.i non vedenti ma nessuna confezione riporta se tali puntini devono essere rivolti verso il basso (portaifliltro) o verso l’alto (macchina). Io ho notato che il gusto del caffè è migliore se i puntini sono verso il basso. Vorrei una spiegazione o una conferma. GRAZIE

    1. Ciao Giuseppe,

      non siamo certi che ci sia una regola per questo, visto che le varie macchine da caffè a capsule richiedono l’inserimento in maniere diverse, in base alla struttura interna. Se il libretto non ti da indicazioni specifiche, usala pure nella maniera in cui credi che il caffè venga meglio!

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffe.net

    1. Ciao Giampaola,

      non abbiamo mai provato e non siamo certi che le cialde permettano al caffè di fuoriuscire correttamente.

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffe.net

  3. Scusate, leggo nella parte “Cialde e capsule: la differenza nel gusto”:

    «Le capsule, tarate esattamente per l’attrezzatura ad esse dedicata, riscuotono indubbiamente molti consensi. Le cialde, abbinate ad una macchina adeguata, ugualmente alle capsule non tradiscono le aspettative di qualità.»

    Leggendo questa frase, io intendo che un sistema a capsule, proprio perché basato esattamente su quel tipo di macchina, a differenza di quello a cialde che è generico, dovrebbe generare un caffè migliore. Ovviamente in questo c’entra anche la qualità del caffè e della macchina, che può essere più o meno alta, però un sistema “chiuso” e “proprietario”, pur con tutti i suoi difetti, dovrebbe garantire di per sé meno possibilità di personalizzazione, ma quindi anche di errore, da parte dell’utilizzatore.
    Tuttavia subito dopo avete scritto

    «C’è da dire che il discorso verte dunque più sul gusto personale e magari a chi proprio non può fare a meno del classico gusto dell’espresso da bar, pare che le macchine a cialde allora siano quelle più adeguate ad un simile gusto!»

    il che mi lascia un attimo perplesso. Non discuto che il sistema a cialde possa essere migliore (e lo è da diversi punti di vista, innanzitutto da quello ambientale, ma anche dalla possibilità, come giustamente da voi sottolineato, di scegliere il produttore che si vuole anche per la macchina e non solo per il caffè). Tuttavia non riesco a capire perché il sistema a cialde sia “più adeguato” di quello a capsule al gusto dell’espresso da bar. Premesso che al bar di solito si usa il caffè in grani e la macinazione del chicco viene effettuata dalla macchina stessa, quindi non abbiamo né cialde e né capsule… Non sto sostenendo che non sia come dite voi, ma penso però che il tipo di sistema (cialde o capsule) sia indipendente dal gusto finale, che dipende dalla qualità della macchina e dalla miscela utilizzata (e, non dimentichiamolo mai, anche dalla qualità dell’acqua, che è un elemento fondamentale per fare un buon caffè).
    Cosa mi sono perso? Ripeto non è una critica, probabilmente sono io che non colgo il nesso tra i due passaggi citati.
    Buona serata.

    1. Ciao Massimo,

      in effetti hai ragione: nessuno dei due sistemi assicura un gusto più simile a quello del bar, volevamo sottolineare (in maniera effettivamente non troppo chiara) che in molti preferiscono le cialde perché considerate più simili al gusto del caffè del bar (visto che esiste una varietà di miscele e di macchine più ampie di quella esistente invece per le capsule). Confermiamo che il tipo di sistema, cialde o capsule, è indipendente dal gusto finale che dipende dalla qualità della macchina, dalla miscela utilizzata e dal gusto personale!

      Ciao e grazie del tuo feedback 🙂 ,
      il Team di Macchinadacaffe.net

  4. Dopo aver letto la Vs.distinzione fra cialde e capsule,sono orientato verso una macchina per caffè espresso sia per caffè fuso sia per cialde.(Conto di comprare anche un macinino elettrico idoneo.) Ci sono molte macchine per espresso,ma la scelta non è facile,anche perchè la descrizione delle caratteristiche tenniche e delle funzioni è per molte poco particolareggiata,incompleta e poco chiara.Sarebbe la mia prima macchina espresso e non ho esperienza se non con la Moka,col “Kaffee-Filter”(con l’imbuto col filtro,sul quale manualmente si versa l’acqua molto calda)in Deutschland e,un tempo,con la Napoletana(prima ancora col colino).Vorrei le funzioni per montare il latte per il cappuccino,per il latte macchiato,per l’acqua calda e di preriscaldamento delle tazzine;prezzo: 90÷160 €.Sono orientato verso una certa macchina di una certa marca,che non nomino per non mettervi in imbarazzo.VORREI SAPERE se si può usare una macchina espresso anche per l’orzo,magari meno compresso(e per cos’altro ancora?) Buona notte!(Sono le 0h35.)

    1. Ciao Ugo,

      per le caratteristiche che richiedi ti consigliamo la De’Longhi EC680, una macchina sia per caffè a cialde che macinato, con scaldatazze e con cappuccinatore (o pannarello) per montare il latte e trasformalo in schiuma per cappuccini e caffè macchiati. Inoltre comprando la cialde d’orzo puoi preparare anche questo tipo di caffè.
      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  5. Buonasera. La mia domanda invece verte sul fatto che essendo le capsule di plastica o di alluminio, questo materiale può nuocere alla salute? Visto che va a contatto con il calore? Grazie. Pina

    1. Ciao Giuseppina,

      per quanto riguarda l’alluminio, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che la dose di alluminio accettabile dal nostro corpo è di circa 60 mg al giorno e che gli italiani nella media ne ingeriscono dai 3 ai 6 mg al giorno, dunque siamo molto lontani da un effettivo pericolo per la salute. Per quanto rigarda le plastiche il discorso è più complesso, ed i risultati delle ricerche sono in costante aggiornamento. Per ora però nessuna organizzazione o agenzia internazionale ha rilevato un rischio esplicito per la salute nell’utilizzo delle capsule da caffè.
      Ciao!

      Il Team di Macchinadacafè.net

  6. Salve, vorrei comperare una macchina per caffè e sono molto indecisa. Da una parte ho visto una macchina che usa il caffè già in polvere e le cialde con sigla E.S.E., e su questo mi siete stati molto utili, dall’altra una semplice macchina che usa le capsule. Poi ho visto che Nescafe usa capsule di misure diverse. Ho bisogno di aiuto nel scegliere.

    1. Ciao Elisa,

      le cialde hanno diversi vantaggi secondo noi rispetto alle capsule; il costo inferiore, la maggiore varietà di miscele, la biodegrabilità ed il fatto di potersi adattare a macchine di diverso tipo. Se sei dunque indecisa fra la scelta di una macchina da caffè a cialde ed una a caspule ti consiglieremmo di optare per la prima. Inoltre, con una macchina che utilizza sia cialde che caffè in polvere potrai variare fra moltissime miscele e goderti il caffè anche se quel giorno dovessi aver finito le cialde.
      Se ci dici il tuo budget possiamo darti inoltre anche un consiglio più preciso su quale modello scegliere.
      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  7. Salve, ho acquistato da pochi giorni la macchinetta Piccolo della krups, non ho mai avuto a che fare prima con le capsule quindi non ho esperienza, e avrei da porvi un quesito che riguarda ciò che rimane nella capsula dopo l’uso. Utilizzo le capsule originali per il caffè macchiato ma ho notato che, quando tolgo la capsula usata per buttarla, questa è sempre piena (come se continuasse a riempirsi d’acqua dopo che spengo la macchinetta). Ogni volta, prima di buttarla, la devo svuotare per evitare che coli nella pattumiera. E’ normale o è un difetto ?
    grazie
    claudia

    1. Ciao Claudia,

      nelle macchine da caffè a capsule l’acqua attraversa la capsula, per cui è normale che un po’ ne rimanga all’interno. Il problema semmai è quando la capsula non viene adeguatamente perforata, perchè in tal caso l’acqua non la attraversa ma ci passa attorno rischiando di causare danni alla macchina.
      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  8. Salve ho due cialde per caffè vorrei sapere se posso metterla nella caffetteria normale perché nn ho la macchinetta grazie

    1. Ciao Raffaella,

      purtroppo non rispondiamo a domande concernenti manutenzione, assistenza tecnica o di uso del prodotto successivo all’acquisto.

      Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

    2. Certo svuota il caffè NL tua macchinetta e gustati il caffè …già provato …xke ho sbagliato capsule cosi per non buttarle le ho utilizzate cosi …fammi sapere

  9. salve sono Giannicola ho una macchina da caffe illy espresso modello x7 iper espresso si possono adattare altri tipi di capsule magari più economiche

    1. Ciao Giannicola,

      a noi risulta che la tua macchina può essere utilizzata solo con le apposite cialde.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  10. Ciao sono Anna,mi hanno regalato una macchina della Nespresso Longhi con le capsule sempre della Nestlè.
    Io sono contraria a multinazionale della Nestlè, reputo che i suoi prodotti sono altamente nocivi alla salute del consumatore. Gentilmente mi potrebbe indicare quali capsule biodegradabili potranno essere compatibili con la macchina della Nespresso? la ringrazio

  11. Personalmente ho una macchina a capsule (non cito la marca),mi sono reso conto che non ne vale la pena anche se uso capsule compatibili e il caffe è ottimo ed ecco il perché.
    1: il costo delle capsule.
    2: il fattore inquinamento,
    3:se smonti le capsule per differenziare:smontale,svuotale e lavale ci vuole piu tempo che caricare una moka o una macchina a polvere.
    4:per lavare le capsule e poterle gettare nella plastica si consuma inutilmente acqua.
    5:se vuoi diverse qualitá di caffè le trovi nelle originali ,se usi le compatibili sei vincolato a massimo 2-3 tipi di caffe diversi.

    1. Ciao Davide,

      dal punto di vista dell’inquinamento o altri temi etici c’è molto da discutere, per ogni tipo di bene, e non in questa sede. Possiamo solamente dirti che online si trovano molte offerte per le capsule, e che spesso sono scelte per la praticità di utilizzo e il sapore.

      Siamo comunque lieti di pubblicare le tue osservazioni, utili ad utenti di questa community.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  12. ciao, ho una vecchia Cimbalina che funziona una meraviglia ma vorrei iniziare ad usare le cialde. E’ possibile? Ci vuole un adattatore? Grazie Stefania

    1. Ciao Stefania,

      non conosciamo direttamente quel modello, ti conviene contattare direttamente la casa di produzione, in caso di risposta positiva possiamo indicarti quali cialde acquistare in base ai tuoi gusti personali.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  13. Salve, per sbaglio ho comprato delle capsule anziché delle cialde, una svista pazzesca! Me ne sono accorta solo dopo averne aperta una per cui non ho potuto effettuare il cambio. Posso utilizzare il caffè della capsula, visto che la macchinetta è adatta anche con quello in polvere?

    1. Ciao Daniela,

      purtroppo non rispondiamo a domande concernenti manutenzione, assistenza tecnica o di uso del prodotto successivo all’acquisto.

      Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

      1. STO CERCANDO,NEI SUPERMERCATI IL CAFFE’ IN CALDE CON LA STAMPIGLIATURA”ESE” PRIMA ERA SCRITTO SEMPRPE ORA NON PIU’ LA CIALDA IN QUESTIONE E’ DELLA KIMBO HO DOVUTO COMPRARE LE CIALDE DELLA LAVAZZA MA NON INCONTRA I MIEI GUSTI LA MACCHINA CHE HO COMPRATO E’ ”ARIETE” UNA SOTTOMARCA DELLA DE LONGHI COSTATA TANTO E DURATA POCHISSIMO.VORREI SAPERE DA VOI LE MARCHE DELLE CIALDE CON SCRITTO ESE E, SE POSSIBILE IN QUALE SUPERMERCATO TROVARLE. NON POSSO RIVOLGERMI AD ”AMAZON” IN QUANTO NON HO MAI VOLUTO PAY PAL NE’ CARTA DI CARTA DI CREDITO. VI LASCIO IL MIO NUMERO TEL. NEL CASO IL MIO COMPUTER DOVESSE FARE LE BIZZE MA NON PUBBLICATELO PER FAVORE GRAZIE P.S. ABITO A PALERMO—ELDA

        1. Ciao Marino,

          purtroppo non possiamo aiutarti nella vendita di negozi fisici, ma solamente cercare venditori online.

          Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti.

          Ciao!

          Il Team di Macchinadacaffè.net

  14. Salve, la mia richiesta riguarda un altro punto: il materiale con cui è realizzata la cialda, ovvero la carta filtro. Vorrei però una risposta scientifica. Chi ci assicura che nell’estrazione del caffè, l’acqua attraversando quel tipo di carta di cui è formata la cialda, sia del tutto innocua per la salute? In altri termini, chi ci assicura che insieme al caffè non siano disperse anche particelle della carta filtrante, anche nanometriche, che possono nuocere alla salute?
    Grazie.

    1. Ciao Pasquale,

      non abbiamo documenti scientifici in merito, pubblichiamo comunque la tua richiesta sperando che altri utenti possano aiutarti.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  15. Ho una macchina Ariete vintage DeLonghi con macinato e cialde . Esistono bracci o adattatori per capsule in questa macchina?
    Ciao Isa

    1. Ciao Isa,

      purtroppo non abbiamo trovato alcun accessorio extra per questo modello, dovresti contattare direttamente l’azienda produttrice.

      Pubblichiamo comunque la tua domanda, nel caso qualche altro utente abbia avuto un caso simile al tuo e possa aiutarti.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  16. Buonasera, mi hanno regalato usata una macchina Ariete Mirò a cialde e polvere.
    Sto cercando di farla funzionare, per adesso sono riuscita con cialde a produrre soltanto un caffè molto acquoso, insomma una brodaglia.
    Inoltre ho notato dalla sera alla mattina una fuoriuscita di acqua dalla macchina, che immagino venga dalla valvolina sotto al contenitore dell’acqua. Ho visto che il serbatoio viene rivenduto come pezzo di ricambio, ma se non riesco a fare un buon caffé mi sembra una spesa inutile.
    Ho letto su un altro sito di una persona che aveva un problema simile, caffé acquoso, e che ha risolto acquistando un nuovo filtro.
    Potete consigliarmi sul da farsi? E su cosa acquistare?
    Grazie, Lucia

    1. Ciao Lucia,

      non possiamo intervenire su problemi di manutenzione o utilizzo del prodotto, possiamo consigliarti di contattare direttamente l’Ariete. Tuttavia, quel tipo di problema è spesso relativo alla cattiva funzione della guarnizione, quindi pubblichiamo la tua richiesta sperando che altri utenti possano aiutarti in base alle loro esperienze personali.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  17. Ho comprato un modello Gran Gaggia e posso utilizzare sia cialde che caffè in polvere. Mi potete consigliare delle cialde da adattarci? Perché ne ho provate alcune ed esce più acqua anziché caffè

    1. Ciao Monica,

      la macchina deve essere ben calda e il filtro pulito, ti consigliamo di leggere bene il libretto istruzioni, o di verificare se la macchina sia ben funzionante o meno, puoi quindi contattare il servizio assistenza della gaggia.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  18. grazie,siete stati chiari e semplici,toccando tutti gli aspetti di una attività in apparenza stupida ,un caffettino espresso in casa ! E invece e molto complessa…

  19. Buonasera, a me piacerebbe comprare una macchina per caffè sia macinato che con cialde e siccome ho una cucina tutta smeg vorrei acquistare questa marca. Sapete dirmi se è buona perché ha un prezzo decisamente superiore a qualsiasi altra marca. Sicuramente si paga il design ma vorrei che faccia anche un caffè buonissimo altrimenti non vale spendere così tanti soldi. Grazie in anticipo dell’aiuto
    Deborah

    1. Ciao Deborah,

      non conosciamo direttamente modelli della Smeg, possiamo indicarti la Smeg 146872, che vanta già feedback positivi online.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  20. Ciao,
    Vorrei acquistare una macchina del caffè, inizialmente pensavo a capsule per via della comodità e dell’ingombro essendo molto piccole.
    Ho assaggiato il caffè al Mediaworld, buono ma come mi era capitato da un amico con una macchina a capsule, il caffè era caldo ma non bollente.
    Le macchine a cialde fanno meglio da questo punto di vista? Se si ci sono macchine a cialde piccole come quelle a capsule?

    Grazie

    1. Ciao Umberto,

      solitamente bisogna tenere la macchina accesa per diversi minuti prima di utilizzarla, comunque sia ogni libretto istruzioni da delle linee guida sull’utilizzo, che non sempre vengono rispettate. Potresti indicarci quanto vorresti spendere, cosi cercheremo un apparecchio adatto alle tue esigenze.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  21. Ho comprato delle cialde per la mia vecchia macchina da caffè De Longhi ( dell’anno 2004 ) ma non ho il porta filtro per cialde…. Ho pensato di aprire la cialda ed utilizzare la polvere che contiene???

    1. Ciao Carla,

      purtroppo non possiamo fornire informazioni relativi all’utilizzo e manutenzione del prodotto, ti consigliamo di leggere attentamente il libretto istruzioni o di contattare direttamente la casa di produzione. Tuttavia, altri utenti di questa community possono intervenire e aiutarti.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *