Quale macchina da caffè scegliere

In molte case italiane, il caffè non è una semplice bevanda ma un rito irrinunciabile. Non importa che siate degli amanti del caffè oppure dei bevitori saltuari: possedere la giusta macchina da caffè è fondamentale per ottenere esattamente il cappuccino o l’espresso che si desidera per iniziare la giornata o per accompagnare qualsiasi altro momento.

quale macchina da caffe scegliere

La richiesta di questo piccolo elettrodomestico è diventata sempre più ampia con il tempo e ha reso questi modelli sempre più ricercati nel design, ricchi di funzioni e differenti per tipologia. Di fronte ad un’offerta così variegata è normale domandarsi: come scegliere il modello di macchina da caffè adatto alle nostre esigenze?  Quali fattori bisogna tenere in considerazione prima dell’acquisto? 

Di seguito, abbiamo creato una lista dei criteri in base ai quali potete orientare la vostra decisione. Nella scelta di una macchina da caffè dovrete, per esempio, tenere conto delle dimensioni e della tipologia di macchina, ma anche delle funzioni e del prezzo. Se volete godervi un bel caffè, o magari un cappuccino, nella tranquillità di casa vostra ma non sapete quale macchina da caffè scegliere, non temete! Siete sulla pagina giusta.

La tipologia di macchina da caffè

La prima cosa che ci si chiede quando bisogna scegliere una macchina da caffè è: che differenza c’è tra le macchine che funzionano con le cialde, con le capsule, con il caffè in chicchi e con quello in polvere? Qual è la migliore? E’ importante capire in cosa differiscono i modelli esistenti sul mercato per individuare la tipologia più adatta ai propri gusti, alle proprie esigenze e anche al proprio portafogli. Infatti, un modello con chicchi di caffè che vengono macinati all’istante, ad esempio, costerà sicuramente più di uno con caffè in polvere oppure a cialde. Come mai? Quale dovreste scegliere e perché? Per chiarirvi le idee, abbiamo diviso le macchine da caffè in quattro gruppi, in base alla tipologia di caffè con cui si utilizzano. Potete trovare le diverse caratteristiche che le distinguono e, nelle sezioni successive, capirete anche i motivi per cui il prezzo varia da una tipologia all’altra.

Macchina da caffè a polvere

Il suo funzionamento è quello “classico” della macchina da caffè: si inserisce la polvere nel braccetto, lo si pressa e si aggancia alla macchina, esattamente come vediamo fare al bar. Molto spesso questo modello include in dotazione anche il filtro per utilizzare le cialde ESE (che approfondiremo a breve), altrimenti tale pezzo è acquistabile separatamente. E’ necessaria un po’ di pratica per utilizzare questa macchina da caffè che è quella che sporca di più rispetto alle altre tipologie. Permette, però, di fare quello che potremmo definire un “caffè su misura”: si può, infatti, scegliere la quantità di polvere da utilizzare, quanto pressarlo e che tipo di miscela inserire.

Macchina da caffè a cialde

Questa tipologia prevede il funzionamento con braccetto come le macchine per caffè in polvere. La differenza è che sono dotate di un filtro specifico per le cialde ESE (acronimo di Easy Serving Espresso) cioè singole dosi preconfezionate di 7 grammi di caffè macinato, pressato e chiuso ermeticamente tra due sottili strati di carta filtrante. Alcune di queste macchine prevedono il filtro per caffè in polvere in dotazione oppure acquistabile separatamente, altre invece possono essere utilizzate esclusivamente con le cialde.

Macchina da caffè a capsule

Le macchine da caffè a capsule sono la scelta ideale per chi vuole prepararsi un caffè in modo semplice e veloce. Basta infatti inserire la capsula preconfezionata contenente la polvere di caffè monodose nella macchina e attivare il pulsante di erogazione per ottenere un ottimo espresso. Le capsule sono “una variante più moderna delle cialde”: come le cialde, infatti, sono monodosi di caffè in polvere che però, sono racchiuse in un piccolo contenitore rigido di alluminio o plastica. Tra i vantaggi di questa tipologia di macchina c’è sicuramente la praticità: il caffè è già dosato e si mantiene fresco visto che la capsula resta sempre ben sigillata. Inoltre la preparazione non richiede tempo e non sporca. C’è però da tener presente che le capsule hanno un costo più elevato del caffè in polvere e delle cialde.

Macchina da caffè a chicchi (automatica)

Questo tipo di macchina da caffè prevede una macina interna che permette, in maniera pratica e veloce, di macinare i chicchi di caffè ed ottenere un ottimo espresso. Le macchine da caffè automatiche o super-automatiche rientrano in una fascia di prezzo alta ma bisogna tener presente, di contro, che il caffè in chicchi è decisamente la tipologia più economia in commercio. Inoltre, la macinatura all’istante assicura un aroma unico e sempre fresco.

Dimensioni e struttura

E’ importante trovare una macchina da caffè le cui dimensioni e stile si addicano al luogo che dovrà ospitarla. Uno dei criteri importanti da valutare è senz’altro lo spazio della nostra cucina o dell’ufficio dove vogliamo posizionare la macchina da caffè. Alcuni modelli, infatti, possono risultare ingombranti per via della loro altezza o larghezza e non dimenticate che avrete bisogno di uno spazio che vi lasci libertà di movimento per agganciare il portafiltro (nel caso di una macchina con braccetto) oppure per inserire una brocchetta o una tazza sotto al pannarello (il pezzo da cui esce il vapore per preparare il cappuccino).
Anche il peso non è da sottovalutare: per le pulizie del ripiano da lavoro, avrete bisogno di spostare la macchina da caffè e l’operazione potrebbe risultare più difficile se sceglieste un modello molto pesante o ingombrante.
Bisogna infine tener presente lo spazio che separa il portafiltro dalla base: di solito, queste macchine sono ideate per ospitare una o due tazzine da espresso quindi, se pensate invece di inserirvi delle tazze di dimensioni maggiori, non dimenticate di considerare l’altezza che il modello a cui siete interessati offre.

Il prezzo

I prezzi delle macchine da caffè possono variare in maniera considerevole e confondere le idee su quale sia il prodotto più adatto alle nostre esigenze. In questa sezione vi aiuteremo a capire come mai alcuni modelli costano più di altri. Bisogna senz’altro tener presente per prima cosa, quale tipologia di macchina si sta scegliendo. Tendenzialmente, infatti, quelle a polvere e quelle a cialde costano meno di quelle a capsule e di quelle automatiche. Il motivo è da ricercarsi nei materiali utilizzati, nelle prestazioni e nelle funzioni che la macchina può offrire.
In generale, possiamo dire che per le macchine da caffè vale lo stesso principio di qualsiasi altro piccolo elettrodomestico, ovvero a fasce di prezzo più basse corrispondono dei prodotti validi ma con funzioni più basilari (alcune macchine, ad esempio, hanno solo la funzione espresso o al massimo il cappuccinatore) mentre nelle fasce di prezzo medie e alte, le possibilità aumentano, con funzioni e accessori extra, quali display digitale, spegnimento automatico, macinatura del caffè regolabile, Ciclo di risciacquo e decalcificazione automatico, funzione di stand-by e risparmio energetico.
Dunque, è bene individuare il modello ideale in base non solo al budget che volete rispettare, ma soprattutto alla frequenza e alla tipologia d’uso che dovrete fare della vostra macchina da caffè.

Il “cappuccinatore”

Se siete degli amanti del cappuccino, non potete fare a meno di controllare che la vostra macchina da caffè sia dotata di un pannarello, ovvero quel pezzo che, immerso nel latte, emana il vapore necessario per creare una crema soffice e corposa per i vostri cappuccini. Questo aggeggio è anche detto “cappuccinatore” ed è presente in numerosi ma non in tutti i modelli in commercio, per cui assicuratevi che la macchina scelta corrisponda alle vostre esigenze. Tenete conto che usando una macchina da caffè con pannarello, dovete considerare le dimensioni dello spazio a disposizione in base alla tazza o alla brocca che volete utilizzare per il vostro cappuccino. Infine, i modelli di fascia medio-alta, sono spesso dotati di specifici soluzioni pulenti per rimuovere il residui di latte incontrato dall’apparecchio.

La manutenzione

Che tipo di interventi di manutenzione e pulizia sono necessari per una macchina da caffè? Il processo di pulizia è molto importante e va effettuato abbastanza spesso, per avere le migliori prestazioni da questi piccoli elettrodomestici. In base al tipo di macchina che sceglierete, il processo può avere una semplicità e una velocità variabili.
Quindi prima di comprare una macchina da caffè, considerate anche il tempo che avete a disposizione da dedicarle, in quanto ha bisogno di una continua manutenzione che in alcuni modelli particolarmente avanzati, potrebbe diventare più impegnativa o più lunga da gestire. Dunque badate alla comodità d’uso in base alle vostre esigenze.
In linea generale, possiamo affermare che le macchine da caffè tradizionali o quelle superautomatiche richiedono una pulizia più impegnativa per via del fatto che i residui di caffè possono restare attaccati al filtro, mentre le macchine da caffè a cialde o a capsule non ne hanno bisogno, grazie all’utilizzo di comode monodosi di caffè già pronte e sigillate. Ai fini della pulizia, verificate sempre la facilità del serbatoio dell’acqua, del portafondo, del beccuccio del vapore e degli eventuali vani che contengono il caffè da macinare o la polvere macinata. Per evitare accumuli di calcare, che pregiudicano il buon funzionamento, usate acqua fredda oppure acqua oligominerale in bottiglia. Infine, tenete in considerazione che il processo di decalcificazione è consigliato almeno 1 volta al mese.

La pressione e i “bar”

Le macchine per il caffè espresso per uso domestico funzionano esattamente come quelle del bar, ovvero a pressione. Il segreto dell’espresso consiste, infatti, nell’estrarre ad alta pressione gli aromi, gli oli essenziali e le altre innumerevoli sostanze che danno a questa bevanda il caratteristico gusto intenso. La pompa di una macchina ad caffè è quell’elemento che spinge dal serbatoio l’acqua in pressione nella caldaia, dove raggiunge i 90 gradi di temperatura e viene poi inviata al filtro per poi passare attraverso il beccuccio e finire, trasformata in caffè fumante, in una tazzina. La qualità del caffè dipende principalmente dalla pressione che spinge l’acqua nel filtro. E’ importante che nella vostra scelta di una macchina da caffè, sappiate che per ottenere un migliore risultato, e quindi un caffè più buono, la pressione esercitata dovrebbe essere compresa tra i 12 e i 15 bar. Chiaramente, se fosse maggiore, garantirebbe un caffè di qualità ancor superiore.

Reperibilità delle cialde e delle capsule

Fino a pochi anni fa, per molte macchine da caffè le capsule e le cialde erano “imposte” dal produttore (nel senso che con una specifica macchina si potevano utilizzare solo le capsule/cialde da loro fornite). Oggi, invece, è possibile acquistare capsule e cialde di diversi brand che sono prodotte sulla base di uno uno standard comune che consente di utilizzare, nella stessa macchina, differenti marchi di caffè (non necessariamente della casa produttrice).
Dunque, nel caso in cui scegliate di acquistare una macchina da caffè a cialde o a capsule, è importante assicurarsi che la reperibilità di queste sia semplice oppure, nel caso in cui vogliate sperimentare altre marche, che si trovino in giro anche le versioni “compatibili”. Se infatti esistono diversi produttori di cialde e capsule compatibili con quelle da usare nel modello di macchina da caffè da voi acquistato, sarà più semplice e veloce reperirle al supermercato oppure online (e, magari, anche più economico!).

34 commenti su “Quale macchina da caffè scegliere

  1. Sarebbe molto gradito un consiglio per una buona macchina da caffè a capsule e con pannarello.
    Grazie e cordialissimi saluti.
    Vasco

    1. Ciao Vasco,

      molte macchine a capsule non hanno il pannarello: spesso sono pensate solo per il caffè, oppure sono multibevande (e quindi, inserisci la capsula cappuccino e la macchina fa tutto da sola), come la De’Longhi Nescafè Dolce Gusto Piccolo, per intenderci.
      Se non ti interessasse una multibevande, potremmo consigliarti la De’Longhi Lattissima che è un’ottima macchina a capsule con funzione cappuccino automatica!
      Infine, c’è anche la Nespresso Gran Maestria, che è a capsule e ha anche un pannarello: come vedi, qui saliamo di prezzo, per cui dovresti considerare tu quale tipo di investimento sei disposto a fare.

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffè.it

  2. Amici del Team Macchine da Caffè,
    riungrazio per la cortese risposta, io che per tanti anni ho usato le Beby Gaggia, ho deciso di passare alle macchine con capsule e il dubbio è rimasto tra: X7.1 IPERESPRESSO o DE LONGHI LATTISSIMA.
    Pertanto gradirei un Vostro cortese giudizio, riguardante la qualità del caffè ottenuto e l’eventuale intercambiabilità delle capsule di varie marche.
    Un cordialissimo saluto. Vasco

    1. Ciao Vasco,

      dipende: se per te è importante che la funzione cappuccino sia automatica (quindi già tutto preimpostato e semplice da utilizzare) allora scegli la De’Longhi Lattissima. Se invece, preferisci avere il cappuccinatore manuale, allora opta per X7.1 IPERESPRESSO della Illy!
      Buon caffè!

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffè.net

  3. Buongiorno e complimenti per l’articolo.
    Io sono in cerca di una macchina per caffè per orzo che faccia l’orzo il più possibile simile all’orziera che hanno ormai tutti i bar, quella che che fa anche il ginseng per capirci. Quindi l’orzo deve essere con la schiuma e denso, penso che quel tipo di orziere utilizzino l’orzo solubile e non quello macinato per moka. Siccome non posso acquistare quel tipo di orziera perchè hanno un prezzo proibitivo, intorno ai 500 euro, avevo pensato di fare una macchina per caffè a capsule, e poi prendere le capsule di orzo. Una volta in un bar mi ha fatto l’ozo con la capsula ed era buono quanto con l’orziera apposita.

  4. Salve e complimenti allo staf per l’articolo. Io sono alla ricerca di una macchina da caffè per orzo che faccia il caffe d’orzo il più possibile simile all’orziera che hanno ormai tutti i bar, quella che fa anche il ginseng per interdenci, quindi l’orzo deve risultare abbastanza denso e con la schiuma e non liquido e minestroso come se fatto con la normale macchina da caffè.
    Io penso che quel tipo di orziere utilizzino l’orzo solubile e non quello macinato che si mette anche nella moka.
    Non posso comprare l’orziera da bar perchè costa un esagerazione, intorno ai 500 euro, quindi avevo pensato di comprare una macchina da caffè a capsule o a cialde e poi comprare le capsule di orzo, una volta in un bar mi ha fatto l’orzo così ed era buono ugualmente.
    Voi quindi quale mi consigliate di comprare?

    1. Ciao Andrea,

      non siamo molto esperti in fatto di capsule d’orzo ma sappi che in commercio ci sono diverse aziende che producono capsule (anche d’orzo, ginseng etc.) compatibili con diverse macchine di buona qualità e conosciute come, ad esempio, la De’Longhi Nespresso Essenza EN97.W (che tra l’altro, se ti interessasse, fa un ottimo caffè). Lavazza produce anche sue capsule d’orzo, compatibili solo con le macchine da caffè Lavazza a modo mio.

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffe.net

  5. Buongiorno team di macchinadelcaffe.it,

    Domanda: siamo in un laboratorio, 8 persone circa, quale macchina del caffe’ ci consigliate? Siamo all’estero e la gente e’ un po’ ignorante in quanto a caffe’, ad alcuni piace annacquato, tipo 200ml di acqua sporca. C’e’ qualcosa di buono, che faccia vero caffe e anche acqua sporca?

    Grazie 🙂

    1. Ciao Davide,

      un buon compromesso potrebbe essere la Saeco HD8911/02 Incanto perché può fare sia caffè lungo che corto (oltre che cappuccino, caffè macchiato ed erogare acqua calda per tisane e tè). Tra l’altro, l’espresso è davvero intenso perché questa macchina macina i chicchi di caffè al momento ogni volta!

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffè.net

    1. Ciao Giuseppe,

      attualmente si trovano in commercio capsule compatibili per quasi tutte le macchine da caffè in commercio. Hai esigenze particolari? Vuoi rispettare un budget?

      Ciao,
      il Team di Macchinadacaffe.net

  6. Salve sono Michela e vorrei acquistare una macchinetta del caffè, qualcuno mi dà dei consigli……importante che esca bello caldo. Grazie mille a chi mi risponde

  7. Salve, sono un grande amante del caffè, e volevo sapere quale fosse la migliore macchina per ottenere un grande caffè. All’inizio ero diretto verso la nespresso, poi vista la voglio di provare altre qualità di caffè e non fidandomi del gusto e della sicurezza delle capsule compatibili in plastica ho iniziato a fare ricerche e cosi mi sono preso nei meandri delle mille macchine esistenti. La cifra che posso spendere è fino a 400/500 euro in quanto la comprerei per la mia nuova casa insieme alla mia ragazza. Un grazie per una eventuale vostra risposta.

    1. Ciao Ale,

      è difficile dire quale sia la macchina che fa il caffè migliore, perché molto dipende dai gusti: in generale le macchine da caffè automatiche sono considerate le migliori perché la macinazione dei chicchi avviene sul momento e l’aroma è più intenso, ma molti sostengono che l’espresso ottenuto con le macchine a capsule sia più simile a quello del bar. Sta a te decidere come lo preferisci, se più corposo o più intenso. Noi ti possiamo consigliare due modelli che rientrano nella tua fascia di prezzo: il primo, una macchina da caffè automatica, è la Saeco HD8900/01, la seconda invece è la De’Longhi EC 680 con la quale puoi utilizzare sia il caffè in capsule che in polvere.
      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  8. Salve sono in grande dubbio per la scelta della mia nuova macchina del caffè. Vengo da una baby gaggia e successivamente una de longhi EC220. ora gradirei fare uno step up con una macchina manuale o semiautomatica, per utilizzare caffè macinato o chicchi, con un buon cappuccino. Non voglio una superautomatica. Cosa potete consigliarmi?

    1. Ciao Marco,

      non ci dici quanto vuoi spendere, noi possiamo comunque consigliarti di vedere la nostra speciale classifica, o di scriverci di nuovo specificando anche il tuo budget.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  9. Salve sto cercando una super automatica che prima cosa deve erogare un caffè bollente fin da subito e che faccia anche ottimi cappuccini per il bagget pensavo di fare un step su macchine da 800€ e magari un consiglio su una più costosa tipo Jura ma ne deve valere la pena grazie in anticipo .vengo da una SAECO HD8900.

      1. Ok grazie , adesso vi chiedo un alto consiglio se il bagget fosse anche il doppio su che marca e modello mi consigliereste , ci deve essere affidabilità ottimo caffè (bollente ) e creomoso , ottimo cappuccino e magari anche scaldatazze . Grazie per i consigli

  10. Buongiorno,sto pensando a una macchina del caffe, e preciso chenon ne ho mai avuto una.
    Mi interesserebbe con cialde e cappuccino, possibilmente con una manutenzione facile, e di fascia di prezzo media.
    Grazie mille

    1. Ciao Francesca,

      potresti vedere il modello De’Longhi EC 201.CD.B, che al momento è tra i modelli più venduti e apprezzati online, ovviamente puoi trovare apparecchi di qualità superiore nel caso volessi aumentare il tuo budget a disposizione.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  11. Salve.
    Desidererei acquistare una nuova superautomatica: più nello specifico, sarei indirizzato per una “Saeco GranBaristo HD8977/01”. Ovviamente parliamo di un prodotto di fascia alta. Provengo da una “Philips Saeco Xsmall”, ma la qualità del caffè (soprattutto il primo) non è stata mai soddisfacente in termini di cremositá e di temperatura della bevanda: quasi sempre caffè acquoso, come fosse acqua sporca. Cappuccini e creme di latte, abbastanza buoni, invece. Specifico che ho sempre utilizzato miscele in grani di ottima qualità.
    Il mio dubbio è: per gustare un caffè come al bar posso puntare al prodotto indicato (super automatica), o a prescindere dalla cifra spesa, per caffè cremosi e ben caldi (a partire sin dal primo) è necessario puntare ad una macchina classica a braccetto o di altra tipologia? Certo, anche le macchine con braccetto e con macina grani incorporato, di fascia alta, costano oltre i 900/1000€.
    Rimango in attesa di una vostra pronta e spero veloce risposta, visto che in questi giorni di Natale vorrei chiudere il tutto.
    Buona giornata e grazie.
    Ps: eventualmente, meglio De Longhi, o Philips-Saeco?

    1. Ciao Davide,

      oltre alla macchina devi anche considerare altri fattori: la qualità del caffè, l’esperienza di chi lo fa e la giusta manutenzione; non tutti i bar fanno buoni caffè. 🙂 Sicuramente avere una buona macchina, come ad esempio la Saeco GranBaristo HD8977/01 ti garantisce un prodotto solido, duraturo e di facile manutenzione. La scelta ci sembra ottima, ripetiamo però che devi anche considerare la tua abilità e la qualità del caffè che utilizzerai.

      Ciao!

      Il Team di Macchinadacaffè.net

  12. Buongiorno,
    Da due anni ho una DeLonghi Dolce Gusto a capsule, ma stavo valutando di “tornare” ad una macchina per espresso con l’utilizzo della polvere, fondamentalmente per motivi “ecologici”. Ero tentata di acquistare la DeLonghi Dedica Style EC685…cosa mi consigliate? Di rimanere con le capsule o no? Grazie mille.

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *